Vai al contenuto
Admin

Monitoraggio sonda lambda

Messaggi raccomandati

Monitoraggio del catalizzatore

La sonda lambda a valle del catalizzatore serve a sorvegliare il funzionamento del catalizzatore.

La centralina gestione motore confronta i segnali delle due sonde lambda. La regolazione lambda  della prima sonda produce un’oscillazione grasso/magro.

 

 

Considerando l’alta capacità di accumulo di ossigeno di un catalizzatore ad alto grado di efficienza, la tensione della seconda sonda oscilla attorno a un valore medio. A causa dell’usura, il catalizzatore perde le proprie capacità di accumulo di ossigeno ed è così in grado di ossidare una minor quantità di CO e HC. Per questo motivo, le oscillazioni della sonda a valle risultano simili a quelle della sonda a monte . La centralina gestione motore riconosce l’efficienza troppo bassa del catalizzatore e fornisce l’indicazione di anomalia alla spia di allarme EOBD (MIL).

 

Monitoraggio della sonda In una sonda usurata e difettosa a monte del catalizzatore, la frequenza di regolazione diminuisce. Inoltre, l’ampiezza dell’oscillazione si abbassa, non rendendo più riconoscibile una fase grasso/magro. Quando nella centralina di gestione motore sono superati i valori limite impostati, è segnalata un’anomalia. Inoltre, dall’ampiezza della tensione si può riconoscere se si è in presenza di un cortocircuito al polo positivo oppure alla massa, oppure di un’interruzione di corrente. Il funzionamento del riscaldamento della sonda può essere esaminato mediante la misurazione della caduta di tensione a una resistenza posta in serie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×
×
  • Crea Nuovo...

Informazione Importante

Abbiamo inserito cookie sul tuo dispositivo per contribuire a migliorare questo sito web. Puoi modificare le impostazioni dei cookie, altrimenti supponiamo che tu possa continuare.